Impianti Elettrici Industriali e Automazione Macchine
Icona RSS Icona home
  • Italia , terzo paese al mondo per potenza installata .

    Pubblicato il Aprile 24th, 2009 admin Nessun commento
    Dati Gse

    L’Italia e’ il terzo Paese al mondo, insieme agli Stati Uniti, dietro la Spagna e la Germania e davanti alla Corea e Giappone, per potenza installata nel 2008. Sono stati piu’ di 24mila gli impianti fotovoltaici realizzati nel nostro Paese nel 2008, per una potenza di 338 MW.  Prosegui la lettura »

  • Normativa DK5600 Adeguamenti Utenze MT\BT

    Pubblicato il Aprile 12th, 2009 admin Nessun commento

    In data 8/11/06 è stata approvata la delibera n. 246/06 dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas “Modifiche al Testo integrato della qualità dei servizi elettrici di cui all’Allegato A alla deliberazione 30 gennaio 2004, n. 4/04, e successive modificazioni”.
    La nuova delibera va a modificare ed integrare la precedente delibera AEEG n. 247/04.

    Prosegui la lettura »

  • Da Omron Librerie CAD 2D/3D

    Pubblicato il Aprile 12th, 2009 admin Nessun commento

    2d-3d_cad_194x194

    Omron offre la possibilità di scaricare i file CAD 2D & 3D. Grazie alla struttura tridimensionale è possibile visualizzare in ogni sua parte il prodotto consentendo di scegliere quello più adatto alle vostre esigenze.


  • Fotovoltaico: opportunita’ economica ed ambientale per edilizia

    Pubblicato il Aprile 12th, 2009 admin Nessun commento

    Il fotovoltaico un’opportunita’ economica ed ambientale per il settore delle costruzioni che, entro il 2010, potrebbe permettere all’Italia con 355 MW di potenza installata di avvicinarsi alla Spagna, attualmente solo poco sotto ai 400 MW. Questi i dati presentati da EuPD Research al SaieEnergia in un convegno organizzato da Assosolare. Secondo la Commissione Europea il settore dell’edilizia residenziale e commerciale e’ responsabile di quasi il 40% dei consumi finali di energia nell’Ue. Entro il 2020 le stime parlano di un risparmio potenziale di circa il 40% che, a sua volta, puo’ portare a una riduzione dei consumi finali di energia dell’11%.

    Prosegui la lettura »